Un incontro con le Emozioni

Dopo una giornata passata a lanciare sguardi di sfida e ogni tanto qualche manata questa è stata la conversazione a tavola con Sofia Eleonora, mia grande aiutante ed ispiratrice:

S.E. “Mamma io oggi avevo troppa emozione dentro per l’inizio della scuola, io questa emozione dovevo esprimerla e ho deciso di tirarla fuori arrabbiandomi con la zia.” (Sono davvero parole sue, indubbiamente prese anche da me, ma usava questo linguaggio).

Io “Tesoro ci sono tanti modi per esprimere l’emozione che stai provando dentro”.

S.E. “Sì ma io sentivo una cosa troppo grossa!”

Io “Dove?”

S.E. “Tutta qui..” e si tocca il petto.

Io “Certo amore, le emozioni sono energia che arriva sul cuore e possiamo usare questa spinta per fare molte cose: possiamo giocarci, farla arrivare alle mani e poi donarla alla terra, possiamo usarla per ballare, cantare, urlare, respirare, guardarci dentro. Non siamo obbligati a gettarla contro qualcuno, possiamo invece decidere di farla diventare cose diverse, soprattutto quando ne sentiamo tanta e non sappiamo perchè.”

Lei ascolta con attenzione, poi prosegue gesticolando nel suo modo unico: “Sì ma io la devo proprio tirare fuori!”

Io “Esatto, e puoi farlo nei modi che ti ho detto oppure chiedendomi aiuto quando la senti e non sai cosa fare.”

..Prima di andare a letto mi dice: “Mamma sento tanta emozione dentro.”

“Ok tesoro allora ora vieni qui che respiriamo insieme e ci rilassiamo prima di addormentarci.”


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *