Gaia Anna Giacobbe

Educatrice Montessori e Ricercatrice Spirituale nell’antico percorso di Risveglio Eish Shaok

Ciao mi chiamo Gaia e vorrei raccontarti brevemente la mia storia:

sono nata a Sesto San Giovanni (MI) e il mio incontro attivo con l’Educazione è arrivato all’età di 14 anni quando ho iniziato a far parte di quello che definivamo Intervento Sociale nel quartiere popolare in cui vivevo. Qui, attraverso la Scuola Popolare portavamo avanti percorsi di espressione di sé con i bambini, di sguardo critico e attivo sulla realtà con i giovani, momenti di riflessione con i genitori e molte altre attività.

Grazie a quegli anni ho scoperto il mio amore per l’ambito educativo, così mi sono laureata in Scienze dell’Educazione prima e iscritta alla Magistrale in Scienze Pedagogiche poi.

Nel 2012, mentre terminavo i miei studi triennali, alcune domande che avevo dentro hanno iniziato a farsi sempre più urgenti portandomi alla ricerca di un contatto con me stessa che fosse sempre più profondo. Dopo diverse sperimentazioni e un viaggio fino in India, ho trovato finalmente il percorso giusto per me, l’Eish Shaok, un’antica scuola di risveglio spirituale.

Ho così iniziato un meraviglioso viaggio di riscoperta di me, delle mie potenzialità, delle mie profondità e di tutto ciò che in questo mondo sembra invisibile ma si esprime in realtà semplicemente su canali differenti. Ho scoperto pratiche energetiche, possibilità di fusione con la realtà che ci circonda, sperimentato un incontro profondo con gli altri e iniziato ad intuire il perché del mio camminare su questo pianeta.

Mentre mi inoltravo sempre di più in questo mondo che mi sembrava incredibile e magico, ho iniziato un’altra stravolgente e intensa avventura, quella dell’essere Mamma.

A questo punto le mie passioni e il mio nuovo modo di vivere e percepire la realtà, non potevano che intrecciarsi, così ho cercato, fin da subito, di integrare tutti gli strumenti che avevo per ascoltare profondamente la mia gravidanza e la bambina che cresceva dentro di me per poi vivere pienamente il suo ingresso in questo mondo.

Quando è nata ho sentito l’esigenza di conoscere strumenti che mi permettessero di sostenerla il più possibile nel suo benessere, nella sua espressione e nella sua autonomia.

Mi sono iscritta al corso di Specializzazione nella Didattica Differenziata Montessori 0-3 anni ed ho così allargato profondamente il mio sguardo e il mio approccio all’Educazione.

Sempre in un’ottica di integrazione dei miei campi di interesse ho scritto una tesi finale sul lavoro che la Maestra Montessori deve fare su di sé esplicitando dentro di me una riflessione più ampia che già da tempo si stava facendo spazio: l’educazione di oggi sembra tutta improntata sul bambino, esistono moltissime proposte valide nel sostenerlo ad esprimersi con pienezza, ma rimane un grande vuoto sulla consapevolezza che l’adulto dovrebbe avere di sé, della propria storia, della lente da cui guarda, delle proprie emozioni, dei propri pensieri, per non interferire con la crescita naturale del bambino che ha di fronte.

Come mamma e come educatrice ho sperimentato sulla mia pelle quanto sia facile proiettare sui bambini le proprie questioni o le proprie emozioni senza rendersene conto, e tante volte ho rischiato di inclinare il rapporto con mia figlia e il suo percorso per difficoltà solo ed esclusivamente mie che non avevano nulla a che fare con lei.

Esserne dapprima osservatrice a poi ufficialmente consapevole unito a tutto il percorso fuori e dentro di me, mi ha portata al sogno di un mondo in cui i bambini possano essere accompagnati a crescere e mantenere completamente la loro vera Essenza, in cui possano vivere esperienze che permettano loro di scoprire Chi Sono attraverso la libera espressione di sé.

Così la condivisione dello stesso sogno e desiderio con altre due meravigliose donne ha fatto nascere il progetto PAIDEIA, Educare all’Essenza.